Neuroscienze

La nostra ricerca è impegnata nello studio di diverse patologie neurodegenerative, fra cui la malattia di Alzheimer,

la sclerosi multipla e la malattia di Parkinson.    

Foundational Neuroscience Center - Il nostro centro ricerche per le Neuroscienze

Inaugurato il 18 Maggio 2016, il nostro Foundational Neuroscience Center (FNC) di Cambridge, Massachusetts, occupa un’area di circa 4.000 m2 ed è dedicato alla ricerca nel settore delle neuroscienze. Presso il nostro centro si effettuano ricerche per approfondire la comprensione dei meccanismi biologici alla base delle malattie neurodegenerative.
Il nostro obiettivo è quello di  identificare nuovi approcci terapeutici capaci di dare sollievo ai pazienti che convivono con queste malattie croniche e debilitanti.

Malattia di Alzheimer

Con la crescita del numero di pazienti e caregiver che necessitano dell’assistenza del sistema sanitario, aumenta anche la sfida che la malattia di Alzheimer rappresenta per la società.
I trattamenti attualmente disponibili si limitano a gestire i sintomi ma non sono in grado di prevenire la progressione della malattia o bloccare il danno neuronale. Stiamo collaborando con i più noti ricercatori esperti di Alzheimer a livello mondiale per identificare le modalità per contrastare la malattia nella fase precoce.
Sta per iniziare la Fase 2 di sviluppo del nostro anticorpo anti-tau, attualmente oggetto di studio per il trattamento della malattia di  Alzheimer e della paralisi sopranucleare progressiva (PSP).

Per saperne di più riguardo al nostro impegno contro la malattia di Alzheimer

IT-NEUR-180001

Abbiamo scoperto che la proteina tau è forse il nostro vero avversario nella battaglia contro la malattia di Alzheimer, e siamo fermamente decisi a bloccarla. 

Sclerosi Multipla

La sclerosi multipla (SM) è una patologia cronica progressiva che colpisce il sistema nervoso e si osserva con maggiore frequenza nei pazienti di età compresa fra 20 e 40 anni.
In presenza di SM, il sistema immunitario attacca la mielina, una proteina incaricata di formare una guaina protettiva intorno alle fibre nervose. Il danno alla mielina causato dalla SM impedisce la comunicazione fra neuroni, provocando, fra gli altri effetti, perdita neuronale, atrofia e a lungo andare una significativa disabilità.
Il nostro obiettivo è dare una risposta alle esigenze dei pazienti affetti da SM, sviluppando trattamenti capaci di proteggere le fibre nervose e facilitare la rigenerazione neuronale.

Malattia di Parkinson

La malattia di Parkinson è la seconda più comune fra le patologie neurodegenerative, interessando più di 10 milioni di persone in tutto il mondo. Oltre alla nostra terapia già disponibile per la malattia di Parkinson in fase avanzata, stiamo attualmente studiando altre modalità di intervento terapeutico per i pazienti affetti da questa patologia cronica e progressiva.
Stiamo inoltre sviluppando un nuovo sistema di rilascio per la nostra terapia già disponibile, allo scopo di facilitare la modalità di somministrazione da parte dei pazienti e dei loro caregiver.