Collaborazioni in Oncologia

È grazie alla collaborazione di tutti che si possono

affrontare le sfide più difficili in Oncologia.    

Un approccio dinamico

La collaborazione è alla base del nostro lavoro in oncologia in ogni suo aspetto: a partire dalla fase di ricerca e sviluppo fino alla sperimentazione clinica, dal momento in cui il medicinale è reso disponibile fino alle attività di educazione terapeutica dei pazienti.

Il lavoro di ricerca svolto internamente all’azienda è arricchito da collaborazioni esterne instaurate ai più alti livelli dell’industria, del mondo accademico e delle istituzioni. È proprio questo intenso focus sulla collaborazione che ci permette di unire i massimi esperti nel campo dell’oncologia e ci aiuterà a contrastare il cancro.

Figurano tra i nostri partner:

abbvie-genentech-logo-1

Genentech

AbbVie e Genentech per primi si sono impegnati nella ricerca sui BCL-2 sviluppando venetoclax. La collaborazione fra AbbVie e Genentech prosegue con lo studio di venetoclax nel trattamento della leucemia linfatica cronica, di altre patologie oncoematologiche e di malattie del sangue.

abbvie-mdanderson-logo-1

MD Anderson Cancer Center

AbbVie e il centro oncologico MD Anderson Cancer Center afferente alla University of Texas hanno unito le proprie forze al fine di identificare nuovi modi per potenziare la capacità del sistema immunitario di combattere il cancro. Questa collaborazione della durata di tre anni è focalizzata sul miglioramento degli standard negli studi clinici e preclinici nell’ottica di raggiungere nuovi traguardi nel campo dell’immuno-oncologia.

AbbVie e Bristol-Myers Squibb hanno collaborato nello sviluppare il farmaco elotuzumab, già approvato per il trattamento del mieloma multiplo. AbbVie e BMS stanno conducendo sperimentazioni cliniche per altre molecole e altri tipi di malattie tumorali.